Tutt* a Scuola. Sinergie per l’inclusione – il possibile contributo del CPIA 1

Il CPIA 1 ha partecipato con docenti studenti e Dirigente Scolastico all'evento presso la Sala Consiliare del Municipio Roma III a Piazza Sempione, 15

Francesco Verderosa

Dirigente Scolastico

0

Roma, 25/03/2023 – In una città dove la questione educativa affronta sfide complesse, il Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti (CPIA) 1 di Roma si impegna con un approccio pragmatico e inclusivo verso l’istruzione degli adulti e dei minori stranieri non accompagnati. 

Alla base dell’impegno del CPIA 1 nel Municipio Roma 3 vi è la sede di via Costantino Perazzi, 36, considerata strategicamente importante nel contesto di quel territorio. 

La realtà, tuttavia, presenta delle sfide: il numero di studenti è modesto, i locali ancorché accoglienti, sono dislocati in una sede decentrata rispetto ai territori di residenza delle comunità straniere, questo spinge l’istituto a cercare soluzioni per raggiungere e coinvolgere una comunità più ampia.

L’offerta formativa del CPIA 1 è diversificata, comprendendo corsi di Alfabetizzazione, Apprendimento della Lingua Italiana (AALI) e percorsi di primo livello. Il CPIA sta anche tentando di implementare laboratori per le competenze digitali, una mossa verso l’aggiornamento delle competenze necessarie nel mondo moderno. 

Le collaborazioni con il territorio sono cruciali per il CPIA 1, che cerca di stabilire sinergie con enti locali e altre istituzioni. Nonostante l’impegno profuso, la richiesta di maggiori risorse e supporto rimane aperta, con appelli specifici per sedi aggiuntive che potrebbero espandere l’offerta formativa. 

In conclusione, mentre il CPIA 1 di Roma si sforza di fare la differenza nell’istruzione degli adulti, la realtà con cui si confronta è complessa e sfaccettata.

L’invito a collaborare con l’istruzione pubblica è stato rivolto, oltre che all’ente locale, anche alle associazioni e agli enti del terzo settore presenti sul territorio, rappresentate all’evento da presenze importanti quali la Comunità di Sant’ Egidio e la Rete Scuole Migranti, cui si è offerto di lavorare in sinergia.

Avendo constatato nel corso dell’evento la mancanza di informazioni sulla realtà e le potenzialità del CPIA, lanciamo un grande invito alla comunità a contattarci, informarsi su di noi e soprattutto a collaborare, a cercare vie per superare le sfide, mantenendo una prospettiva realistica ma speranzosa per il futuro.

Si ringrazia Paola Ilari, assessora in materia di Politiche Educative e Scolastiche del Municipio Roma III, per l’invito e la costante disponibilità ad accogliere e favorire studenti e personale del CPIA 1.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof. Francesco Verderosa