Circolare 134

Regolamento interno per la gestione di ritardi, assenze…

Regolamento interno per la gestione di ritardi, assenze, comportamenti inappropriati e rispetto delle strutture

Con la presente circolare intendo ribadire l’importanza del rispetto reciproco, della puntualità, e della
cura delle strutture e dei beni del nostro istituto, il CPIA 1 di Roma, in linea con le disposizioni
normative nazionali. Invito i docenti a leggere in classe le seguenti indicazioni e assicurarne il rispetto
da parte dei corsisti.
1. Puntualità e presenza
La frequenza regolare e la puntualità sono indispensabili per il successo formativo. Ritardi
ingiustificati, uscite non autorizzate, e l’ingresso in aula dopo l’inizio dell’ora di lezione senza valide
giustificazioni sono considerati gravi mancanze. Si invita il corpo docente a monitorare e segnalare
al Dirigente Scolastico tempestivamente tali comportamenti.
Si ricorda che i minori possono uscire anticipatamente solo se prelevati da un genitore/esercente la
potestà genitoriale o da altra persona maggiorenne munita di delega scritta.
In caso di allontanamento non autorizzato i docenti avvertiranno tempestivamente il
genitore/esercente la potestà genitoriale nonché il Responsabile di Sede per i tempestivi
provvedimenti di competenza.
2. Rispetto degli ambienti e dei beni
Tutti sono tenuti al rispetto degli ambienti scolastici, delle attrezzature e dei materiali didattici.
Comportamenti quali il danneggiamento volontario o involontario, l’abbandono dei rifiuti, e l’uso
improprio delle strutture comporteranno la responsabilità di risarcire i danni e potranno essere
soggetti a sanzioni disciplinari.
3. Uso dei dispositivi elettronici
Durante le ore di lezione, è vietato l’uso di dispositivi elettronici salvo esplicita autorizzazione a fini
didattici. Si chiede ai docenti di vigilare sull’osservanza di questa regola e agli studenti di rispettarla
per garantire un ambiente favorevole all’apprendimento.
4. Divieto di fumo
È vietato fumare all’interno dei locali scolastici e in tutte le aree esterne di pertinenza dell’istituto, in
conformità con le leggi vigenti per la tutela della salute pubblica.
La normativa, entrata in vigore con l’inizio dell’anno scolastico 2013-2014, vieta di fumare in tutte
le aree all’aperto di pertinenza degli istituti scolastici (parcheggi, porticati, giardini, impianti sportivi)
e comprende nel divieto anche le sigarette elettroniche.
In caso di infrazione al divieto di fumo la sanzione amministrativa va da Euro 27,5 a Euro 275.
La sanzione è raddoppiata in caso di violazione commessa in presenza di una donna in evidente stato
di gravidanza o di lattanti o bambini fino a dodici anni (dunque da 55 a 550).
5. Assicurazione
Ricordiamo che tutti gli iscritti e il personale sono coperti da assicurazione integrativa per le attività
didattiche.
6. Prevenzione e Risoluzione dei Conflitti
Nel caso di eventuali, non auspicabili, colluttazioni fisiche, insulti tra studenti o rivolti al personale
docente o ATA, episodi di appropriazione indebita di oggetti e danneggiamento di arredi o materiali
forniti dalla scuola, il Dirigente Scolastico, avvertito tempestivamente dal personale che ne ha notizia,
diretta o indiretta, interverrà personalmente in sede onde assicurare il completo ristoro del danno e il
ripristino del buon andamento delle attività scolastiche.
La collaborazione di tutti è fondamentale per mantenere un ambiente scolastico sicuro, rispettoso e
costruttivo. Si invita pertanto ogni membro della comunità scolastica a leggere attentamente e a
rispettare le norme qui riportate.
Per ogni chiarimento o segnalazione, la Dirigenza è a disposizione per incontri e colloqui.
Certi della vostra collaborazione, vi auguriamo un proficuo anno scolastico.

Cordiali saluti,

prof. Francesco Verderosa
Dirigente Scolastico
CPIA 1 di Roma

Documenti

CIRCOLARE N. 134

pdf - 292 kb

Circolari, notizie, eventi correlati